Loading

Come un balcone che permette di ammirare tutti i principali laghi della zona di Varese, il sentiero che va dal piazzale dell’osservatorio astronomico del Campo dei Fiori fino al Forte di Orino è una passeggiata molto interessante e poco impegnativa per tutta la famiglia.

Oggi vi parlerò di questa passeggiata davvero molto interessante che si snoda sul Campo Dei Fiori dal piazzale dell’osservatorio astronomico G.V. Schiaparelli fino ad arrivare al Forte di Orino. Inizio subito dicendo che questo sentiero è il tipico caso nel quale la destinazione finale non è l’unica parte importante di un viaggio. In particolare in questa passeggiata direi che la destinazione “Forte di Orino” fa pensare a qualche magnifica costruzione medioevale con torri e punti di osservazione per combattere i nemici. Forse nel passato è stato qualcosa del genere, ma non oggi. Semplicemente ci si accorge di essere arrivati al “Forte di Orino” giusto perché il sentiero finisce. Dopo la sorpresa iniziale ci si guarda attorno nel piccolo piazzale contornato dagli arbusti e dai bassi alberi e si vedono dei tratti di muro di pietra che spunta tra l’erba alta e l’edera, con delle specie di incavi ricavati al suo interno con lo scopo di alloggiare le armi. Al piazzale del Forte di Orino lo sguardo può spaziare a 360 gradi dalla zona sud nella quale è possibile ammirare il lago di Varese, il lago di Comabbio, il lago di Monate e il lago Maggiore, fino  alla zona nord con la vista sulle montagne attorno.


View larger map

Per quanto riguarda invece il percorso si tratta di un sentiero molto largo, soprattutto nella zona iniziale dove è facilmente transitabile addirittura da un auto (meglio se fuoristrada), per poi restringersi leggermente nel tratto finale. L’intero sentiero si snoda in un fitto bosco di alberi secolari, soprattutto popolato da faggi e da varie conifere. Molto interessante è inoltre anche la vegetazione dei piccoli arbusti e dei fiori che crescono fino al ciglio della strada e della quale vi parlerò in un altro post sull’orto botanico del parco dell’osservatorio astronomico.

A tratti gli alberi del bosco si aprono in finestre dalle quali è possibile ammirare i numerosi laghi sottostanti, facilmente riconoscibili anche grazie ai tabelloni informativi che sono stati posizionati sia nel punto iniziale della passeggiata (al piazzale di ingresso del parco botanico dell’osservatorio astronomico) e in quello finale presso il Forte di Orino.

Nel complesso una gita davvero molto piacevole in mezzo ai boschi, un percorso di circa 4 km di andata e altrettanti per i ritorno, molto pianeggiante nonostante sia ad una certa quota (poco più di 1100 metri slm al Forte di Orino), e quindi con una magnifica vista sui dintorni. Da non sottovalutare che l’orientamento verso sud dell’intero sentiero e la protezione offerta dal fianco della montagna e dagli albero del bosco che lo circondano permettono di non avere problemi di eccessivo freddo durante l’inverno a causa del vento o del troppo caldo durante l’estate.

One thought on “Forte di Orino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Top