Loading

Campione d'ItaliaIn Ticino, a pochi km dal confine, c’è un’isoletta di territorio italiano che si affaccia sul lago di Lugano. Secondo gli studi, le prime notizie di Campione d’Italia di cui si ha traccia risalgono molto indietro nel tempo, addirittura fino al tempo dei romani, che si erano insediati in questa zona con un avamposto di guardia per il controllo delle incursioni nemiche.


View larger map

All’arrivo al comune di Campione dall’unica strada di accesso, si incontra un imponente arco che incornicia una grande fontana, accanto alla quale sventolano la bandiera dell’Italia e quella della Comunità Europea. Senza ulteriori avvisi quello che si nota subito è il passaggio dalla segnaletica stradale svizzera a quella italiana. Facendo attenzione si nota che ad esempio anche le pietre usate per delimitare i marciapiedi sono diverse da quelle incontrate fino a poco prima.. Insomma, tanti piccoli particolari che si fanno notare un po’ per volta durante la nostra visita.

Il problema dei posteggi, dato dall’elevato numero di abitanti e dalla conformazione del terreno, è molto forte. Negli ultimi anni sono state costruite alcune strutture coperte multipiano che dovrebbero ridurre questo problema. Se non trovate un posto lungo le strade (quasi tutti gli spazi sono a pagamento), potete ripiegare per il posteggio coperto del casinò (ingresso a GPS: 45.971764, 8.971442).

Casinò di Campione d'ItaliaIl casinò è probabilmente il centro di tutta la città. Si tratta della struttura da gioco più grande d’Europa, ed è stato costruito nel 2007 sostituendo quello precedentemente presente. Per gli appassionati del gioco questa sarà sicuramente un’imperdibile tappa, che consiglio comunque anche ai non appassionati, un’esperienza sicuramente degna di nota per chi non è mai entrato in un casinò. L’unica limitazione è la maggiore età: si deve infatti presentare la propria carta d’identità all’ingresso, sia nella sala slot machine (ingresso gratuito), che in quella dei tavoli verdi (ingresso a pagamento). Se non si è interessati a giocare niente conviene quindi passare per la sala slot, dove comunque le macchinette accettano banconote con taglio minimo di 10 Franchi Svizzeri (circa 7 €).

Il casinò si trova molto vicino alle rive del lago di Lugano, anche se rialzato di molti gradini rispetto a quest’ultimo. Per questo motivo domina il profilo della città, rendendosi perfettamente visibile e riconoscibile anche dall’altro capo del lago, attirando l’attenzione in particolare per le dimensioni stesse e per le linee squadrate.

Il lungo lago di Campione è molto curato e sono presenti molte aiuole fiorite. La passeggiata più interessante è quella che inizia nei pressi dell’autosilo (GPS: 45.974073, 8.973962). Il viale è lastricato con piastre e sassolini rossi, ed è in effetti abbastanza corto come lunghezza. Ci sono comunque degli angoli molto caratteristici e che meritano sicuramente una sosta per ammirare il paesaggio. In particolare al termine del viale è presente una galleria pedonale, della lunghezza di qualche decina di metri, che porta ad una costruzione che attualmente è utilizzata dal gruppo sub di Campione (vedi foto sotto). Purtroppo attualmente questo tunnel è stato chiuso da un cancello e non è più liberamente attraversabile.

Da ricordare sicuramente anche il campionato europeo di fuochi d’artificio che si svolge il 15 agosto, nel quale è possibile ammirare uno spettacolo della durata di oltre un’ora!

KPICASA_GALLERY(CampioneDItalia)

2 thoughts on “Campione d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Top